Viaggi nel tempo e nello spazio

La letteratura fantastica di tutte le culture e ricca di narrazioni affascinanti di straordinari viaggi nello spazio e nel tempo. La scienza moderna ci ha reso più scettici al riguardo.

Livio Fasiani

Il limite posto dalla velocità della luce sembra rendere impraticabili se non impossibili i viaggi trans-stellari. In modo analogo lo stesso limite fornisce interessanti prospettive per viaggi nel futuro. I viaggi nel passato a un primo esame sembrano impossibili. Ma è proprio così? La complessa interrelazione spazio-tempo è descritta mirabilmente dalla relatività generale di Einstein. Sfortunatamente la sua enunciazione matematica non ammette soluzioni generalizzate. Decenni di attente analisi hanno però permesso di trovare soluzioni esatte particolari, che inevitabilmente si sono rivelate in totale accordo con le osservazioni. Einstein è sempre una scommessa sicura. In particolare sono state trovate soluzioni particolari che descrivono il Big Bang, i buchi neri e le onde gravitazionali. Tutti fenomeni ampiamente confermati. 
Possiamo allora pensare che tra le pieghe della teoria si nascondano soluzioni che riguardino la reale possibilità di viaggi super-luminali (a velocità superiore a quella della luce) o a ritroso nel tempo? Potrebbe ciò avvenire tutti i giorni sotto i nostri occhi? Potremo un giorno visitare la vicina Galassia di Andromeda o scattare una foto a un T-Rex? Vedremo insieme che Einstein ci ha già dettato le condizioni di fattibilità. Ed è stato assai esigente ma possibilista. E allora vediamo insieme a quali condizioni un futuro tempo-nauta potrà scorrazzare fra le dimensioni del nostro Universo. 
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

La Corte dei Conti riconosce le criticità costituzionali avanzate nel ricorso CIDA

Prima, significativa vittoria nell’azione giudiziaria intrapresa a difesa dei diritti dei nostri rappresentati in materia previdenziale: la Corte dei Conti, Sez. giurisdizionale per il Friuli Venezia Giulia, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dei provvedimenti legislativi che hanno determinato l’ennesimo blocco della perequazione e il prelievo straordinario sulle pensioni di importo medio-alto.
A cura dell'ufficio stampa CIDA
17 ottobre 2019

La Corte dei Conti dà ragione ai pensionati

Ci auguriamo che la Corte Costituzionale, recependo le motivazione delle Ordinanze di rimessione, voglia cogliere l’occasione per porre fine, una volta per tutte, a provvedimenti continuativi e vessatori contro i pensionati.
18 ottobre 2019

Finalmente una buona notizia sulle pensioni!

La sequenza ininterrotta di provvedimenti che hanno sistematicamente compresso e talora del tutto escluso la perequazione dei trattamenti pensionistici di maggior importo è posta in discussione dall'ordinanza della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia n. 6 del 17 ottobre 2019.
01 novembre 2019

Rinvio alla Corte Costituzionale

Il ricorso sul taglio alle pensioni d'oro e la rimodulazione della perequazione automatica ha sollevato questioni di legittimità costituzionale.
17 ottobre 2019