Pensioni: CIDA, pronti a scontro su tutela diritti redditi medio-alti

La proposta di inserire nella legge di bilancio un contributo di solidarietà per 5 anni sulle pensioni medio-alte sconcerta la classe manageriale e distrugge la fiducia nella meritocrazia e nella certezza del diritto. Il comunicato della Presidenza CIDA esprime lo sconcerto per l'azione del Governo nonostante la recente lettera inviata al Presidente del Consiglio.

A cura della redazione  Leggi »

Il contributo di solidarietà come tassa permanente

Federmanager e Cida da sempre sostengono la necessità di separare l’assistenza dalla previdenza. Il nuovo contributo di solidarietà viene proposto per realizzare un progetto politico di natura assistenziale che chiama in causa la collettività nazionale. Circostanza che offre al legislatore l’occasione per far valere il principio di solidarietà sancito dalla Costituzionale. La solidarietà la devono sostenere tutti in relazione alla capacità contributiva. Leggi »

I privilegi sono altrove

Ha dell’inverosimile, ma siamo tornati all’esproprio proletario. Un termine desueto che pensavamo ormai appartenere a pochi nostalgici del passato, e che qualcuno, alcuni anni fa, peraltro con scarso successo, aveva cercato di rinverdire con lo slogan “anche i ricchi piangono”. Leggi »

Tavolo di confronto sull’ipotesi dell’ennesimo contributo di solidarietà sulle pensioni

Secondo la Corte Costituzionale, un contributo di solidarietà è consentito, solo se si presenta come “misura contingente, straordinaria e temporalmente circoscritta” e soprattutto se viene “utilizzato come misura una tantum”. L’ipotesi di un 9° contributo di solidarietà impone una riflessione sulla ripetitività del provvedimento per risolvere un dichiarato stato di crisi che la Costituzione indica di affrontare con l’aumento delle imposte. Leggi »

Soccorso rosso alle pensioni

Accantonato il ricalcolo delle pensioni, per i rischi di incostituzionalità, il Governo ripropone il contributo di solidarietà, anch'esso sempre più incostituzionale per l'evidente abuso. Leggi »
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Novità FASI

Tutti insieme siamo chiamati a partecipare alla sostenibilità del Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa assicurando l'equilibrio fra i contributi e i costi crescenti delle prestazioni sanitarie.
01 febbraio 2019

I tagli alle pensioni, ovvero punire la vecchiaia

Un Paese che taglia le pensioni, non ne garantisce il potere d'acquisto nel tempo e non investe in politiche attive di sviluppo s’incammina verso la regressione economica e la permanente conflittualità sociale
01 febbraio 2019

FASI Siamo Noi

Il Fondo, da sempre ispirato ai principi di mutualità e solidarietà intergenerazionale, modificherà le norme di iscrizione premiando la fedeltà degli iscritti e ricompensando il loro senso di appartenenza.
01 febbraio 2019

Manovra: CIDA, inaccettabile un futuro fra recessione e stagnazione

La Confederazione Italiana Dirigenti ed Alte professionalià prosegue l'impegno per il riconoscimento del merito e la certezza del diritto. Un Collegio di difesa per i ricorsi alla Corte Costituzionale su taglio pensioni medio-alte e nuovo meccanismo di perequazione automatica.
01 febbraio 2019

Europa 2050: Suicidio Demografico

Che silenzio assordante di fronte al suicidio demografico dell'Europa previsto per il 2050! Le previsioni demografiche delle grandi regioni del mondo per quella data sono conosciute e vengono riaggiornate ogni due anni dalle Nazioni Unite e regolarmente da Eurostat per gli Stati membri dell'UE, ma bisogna essere uno specialista di database per servirsene. Infatti nessuno ne parla, soprattutto a Bruxelles, dove si preferisce produrre rapporti sulle rivoluzioni tecnologiche, lo sviluppo sostenibile e la transizione energetica. Nel seguito spieghiamo come la crescita economica e la produttività non sono messe in relazione con gli indicatori chiave relativi alla popolazione.
01 maggio 2018