PNRR: occasione di sinergia fra manager pubblici e privati

La grande scommessa per le sorti del nostro Paese è costituita oggi dal Piano di Ripresa e Resilienza promosso dall’Unione Europea, che prevede un volume d’investimenti pari circa 235 miliardi di euro, da utilizzare per il rilancio del nostro sistema socio-economico entro l’anno 2026 Leggi »

Dalla scuola al futuro lavoro

La scuola è ripartita e la Confederazione Italiana della Dirigenza Pubblica e Privata CIDA ha organizzato il 30 settembre una giornata di incontri e una tavola rotonda per promuovere le iniziative, realizzate con l'impegno dei manager volontari, per favorire la preparazione dei giovani per il futuro lavoro. Leggi »

Tante buone idee per Milano

Un mese di confronti dei 13 candidati alle elezioni del Sindaco di Milano è stato utile per aprire un dibattito democratico, per riflettere e immaginare la futura metropoli Leggi »

Riforma IRPEF: a che punto siamo?

La riforma fiscale deve essere l’occasione per dimostrare le reali volontà e capacità di fare dell’Italia un Paese più moderno ed efficiente e di rispettare gli impegni presi nell’ambito del PNRR. Occorre innescare una strutturale crescita dell’economia, senza la quale i redditi resteranno fermi o, addirittura, si ridurranno. Occorre restituire alla politica fiscale il ruolo di strumento destinato a sostenere il mercato, incentivando la crescita e correggendo le diseguaglianze. Leggi »

Superbonus 110%: novità semplificazioni

In questo numero continua l'approfondimento sul tema “SUPERBONUS 110%” a seguito del Decreto Semplificazione con l’ausilio degli specialisti Dr. Marco Valenti (commercialista, pubblicista in Brescia) e Avv. Francesco Villante (Foro di Brescia), esperti in accertamento e contenzioso tributario Leggi »

Continua il recupero dell’economia italiana, contagi e commodity i fattori di incertezza

I consumi delle famiglie sono in forte risalita, mentre l’industria sta cedendo il passo ai servizi nel trascinare al rialzo il PIL italiano.
L’occupazione è in recupero, sulla scia della ripresa economica. L’inflazione è salita anche in Italia, ma quasi solo per il rincaro dell’energia. L’export italiano resta in salute, ma le attese sono più incerte, perché rallenta l’Eurozona e anche negli USA le prospettive sono meno solide Leggi »

Valle Camonica. Lo scrigno segreto di Lombardia

Osservando la bandiera della Regione Lombardia si nota un disegno bianco curvilineo su uno sfondo verde: quello che a una prima impressione potrebbe risultare un curioso logo moderno è, a dire il vero, niente altro che la stilizzazione di un simbolo molto antico, proveniente da uno dei luoghi più suggestivi della regione: la Valle Camonica. Leggi »

Competenze per l'eccellenza

Non ci sono dubbi, le "competenze" rappresentano la chiave per lo sviluppo dell’economia della conoscenza e le dinamiche collaborative di una società moderna. Ma il termine “competenze” si presta a diverse interpretazioni che possono generare equivoci e congelare il dialogo Leggi »

All'inferno e ritorno

Il nuovo saggio di Carlo Cottarelli si segnala per trattare temi estremamente “deprimenti” – quali il ritardo italiano e il gravoso lascito che rischiamo di trasmettere in eredità ai nostri figli – in maniera strutturata e competente, ma altresì scorrevole e condita di un pizzico di ironia, di britannico “understatement” e, perché no, di ottimismo circa la possibilità che, dopo la crisi Covid, il nostro Paese ce la faccia a risollevarsi Leggi »

Pensioni: e se parlassimo della riforma dell’IRPEF?

Articolo 53 della Costituzione: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”. I redditi di capitali, di lavoro, di pensioni ed ogni altro reddito dovrebbero essere equamente considerati e correlati ai consumi per il calcolo della capacità contributiva. Leggi »

Autonomia Armonizzata

La ripresa post-Covid è l’occasione per riflettere sulle iniziative concrete per assicurare prospettive sostenibili rafforzando l’azione sinergica Stato-Regioni per garantire omogeneità dei servizi sul territorio nazionale insieme alla necessaria autonomia di gestione per conseguire l’efficacia operativa e la gestione economica che riduca gli sprechi e favorisca la rinascita e lo sviluppo. Leggi »

Alla scuola di “Recovery…”

Miglioramenti significativi della vita economica e sociale dei un Paese possono determinarsi solo attraverso investimenti nelle Riforme istituzionali e nelle infrastrutture fisiche e virtuali, i cui effetti positivi sono riscontrabili sul lungo termine Leggi »

Riprendiamoci lo Stato

Il nuovo saggio di Boeri e Rizzo è di estremo interesse in quanto la ben assortita coppia di autori (un professore universitario / manager pubblico e un giornalista di inchiesta) rende la lettura appassionante, competente ed allo stesso tempo scorrevole, unendo a una parte, prevalente, di denuncia di problemi radicati nella gestione della macchina pubblica, una significativa parte propositiva di “idee per riprenderci lo Stato” Leggi »

Il ruolo del manager per la rinascita

Un incontro dei manager del pubblico e privato il 30 marzo, perché si parla tanto di risorse finanziarie per la rinascita, ma non si parla altrettanto di competenze essenziali per creare opportunità di lavoro qualificato e sviluppo per il paese Leggi »

Ma sono sicuri questi vaccini?

C'è tanta aspettativa ed entusiasmo per l’arrivo dei nuovi vaccini, ma anche diffusi timori che le tecnologie usate siano troppo nuove, e che i tempi di sviluppo siano stati troppo affrettati, tali da far dubitare che di essi ci si possa fidare Leggi »

Recovery Fund: ultima chiamata per il Paese

NextGeneration Italia o PNRR. Sigle criptiche per dire che entro il 30 aprile l’Italia deve presentare un piano credibile per accedere a risorse UE straordinarie di 209 miliardi.
Il piano di fatto scriverà il nostro futuro. Da questo dipenderà ad esempio la possibilità di trovare (e creare) posti di lavoro qualificati, accedere a un’istruzione degna di un Paese sviluppato e di farci curare da una sanità dai costi sostenibili per il nostro welfare e allineata ai migliori standard internazionali, oltre a molte altre cose. Ecco le valutazioni di Bussola Italia Leggi »

Dopo il Covid-19: la ricostruzione e il debito

Se, per l’urgenza che impongono gli eventi, la politica coltiva soprattutto il presente, è necessario tenga in perfetta evidenza che il boom del debito che si sta generando andrà tutto a carico delle prossime generazioni. Saranno loro a pagare “la fattura”. E se dovranno pagare il debito, hanno anche il diritto a un ruolo fondamentale nel prefigurare il Paese che vogliono per il futuro. È un obbligo morale e civile da assolvere subito, sempre che la politica sappia portare il Paese fuori dalle secche nel quale, intanto, lo ha impantanato. Scriviamo nel mezzo di una crisi di governo dai contorni incerti, difficili da decifrare Leggi »

Il Paese Innovatore

Recensione del "Decalogo per reinventare l’Italia" di Alfonso Fugetta, Professore Ordinario di Informatica al Politecnico di Milano e dal 2003 Amministratore delegato e Direttore scientifico del CEFRIEL. Un libro veramente interessante per costruire l'Italia che vorremmo Leggi »

Tassa sul merito

Sempre più onerosa la tassazione sui percettori di redditi oltre 120.000 € secondo la ricerca di Elexia.
Sono appena lo 0,8% ma versano il 16% di tutta l'Irpef. Leggi »

CIDA, gestire campagna vaccini senza escludere obbligatorietà

Intervenendo sulla campagna vaccinale in atto la confederazione dei dirigenti e delle alte professionalità CIDA sostiene che l’arrivo dei vaccini, oltre a restituire fiducia e ottimismo a livello personale, deve tradursi in un potente stimolo per l’economia, con la ripresa delle attività imprenditoriali a tutti i livelli grazie ai recuperati standard di sicurezza: ecco perché va fatta immediata chiarezza normativa sui criteri di vaccinazione, non escludendone l’obbligatorietà per determinate attività professionali. Leggi »

Il caso Olivetti

In un’avvincente ricostruzione di successi e tragedie, intrighi internazionali e beghe interne, l’autrice racconta un realtà innegabile: nel pieno della Guerra Fredda il progressista Adriano Olivetti era considerato una minaccia, e l’ascesa della sua azienda andava fermata con ogni mezzo Leggi »

Equità Fiscale

La settima indagine sulle imposte dirette realizzata da Itinerari Previdenziali rileva che solo metà della popolazione paga almeno 1 euro. I dipendenti contribuiscono per il 51,8% del gettito, i pensionati il 29,4%, gli autonomi e gli altri meno del 19%. La Tavola rotonda del 4 Novembre ha aperto il dibattito sull'Equità Fiscale per far emergere i 120 miliardi di evasione. Leggi »

Decalogo di un ecologista

In apertura del seminario del 20 ottobre 2020, organizzato dal Comitato Ecologia del GdL Energia & Ecologia ALDAI, sulla Depurazione delle Acque Industriali a cura dell’ing. Paola Attucci, e più genericamente sul tema del trattamento Rifiuti, il suo presidente ha voluto presentarci una sua visione di cosa intende per ecologia. Leggi »

Superbonus 110%

Il Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020 (convertito in Legge n. 77 il 17 luglio 2020), il cosiddetto Decreto Rilancio, ha introdotto una nuova misura alla già articolata normativa sulle agevolazioni per gli immobili Leggi »

La società signorile di massa

Anche se il riacutizzarsi della pandemia da Covid-19 ci occupa la mente in questo momento, anzi, forse a maggior ragione dovremmo continuare a mantenere vigile la nostra attenzione sulla situazione economico-sociale del nostro Paese e ad affinare la nostra capacità di riconoscere le gravi debolezze che la connotano. Leggi »

Cambiamento climatico Covid-19 e finanze

Molto interessante avvicinarsi al grande Galileo e al suo Dialogo sopra i massimi sistemi del mondo per scrivere di un confronto tra chi pensa che il mondo sia quasi in collasso, e che, perciò, si debbano prendere provvedimenti globali, e chi disconosce queste previsioni, non tutte valide scientificamente. Leggi »

L’insostenibile iniquità del fisco italiano: conto da 171 miliardi che grava sulle spalle di pochi

Presentati l'8 ottobre ore 16:30 in diretta streaming sul sito CIDA, ed altri siti, i risultati dell’Osservatorio Itinerari Previdenziali sulle dichiarazioni dei redditi ai fini delle imposte dirette.
Solo metà degli italiani paga tasse dirette: il 42% paga circa il 91% di tutta l’IRPEF. L’analisi sulle dichiarazioni dei redditi fotografa un fisco iniquo, incapace di scovare chi evade ed elude le tasse, denunciando anche i limiti di fondo: l’entità delle entrate non sembra più in grado di sostenere il welfare e l’eccessiva progressività degli scaglioni finisce con il deprimere la voglia di intraprendere. Leggi »

Il vaccino contro l’altro virus

Mentre combattiamo la pandemia in atto, condividendo provvedimenti che limitano taluni nostri diritti e libertà o che ci impongono precisi comportamenti, per il tempo strettamente necessario, è tempo di renderci più attivi nell’impedire l’espandersi degli effetti politici collaterali del contagio. Leggi »

Quale futuro di sviluppo per l’Italia?

L’Italia si trova a un bivio del suo futuro economico, industriale e sociale. È necessario guardare oltre il contingente ed immaginare che Paese vogliamo consegnare ai nostri figli facendo ora quelle scelte strategiche di sviluppo sostenibile che ci garantirà successo e benessere diffuso Leggi »

Obiettivo centrato

Sabato 3 e domenica 4 ottobre, in condizioni meteo avverse durante il primo giorno e di forte vento in entrambe le giornate, si è svolto a Lugnano, in Umbria, il campionato italiano 2020 di Field Target, specialità sportiva di tiro con carabina ad aria compressa. Leggi »

Fiscalità ed Evasione Fiscale

Tavola Rotonda Webinar 4 Novembre ore 17:30 -19:30

La recessione, aggravata dalla pandemia è confermata dalla riduzione del 12,8% del PIL italiano nei primi due trimestri dell’anno; una riduzione prossima alla media del 12% dei 27 Paesi dell’Unione Europea, ma tre punti percentuali peggiore della Germania, che continua con i Paesi nordici a tenere meglio di altri: Francia 1% peggio dell’Italia, Spagna -18,5%, UK addirittura -20,4%.

A cura della segreteria CIDA  Leggi »

Sirene by night

Chi sono gli uomini e le donne a bordo delle ambulanze?
In quali situazioni sono impegnati, quali motivazioni li guidano?
Di loro non si sente parlare spesso, anzi quasi mai. Leggi »
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013