Con rinnovato entusiasmo riprendiamo a misurarci

1° maggio 2022, la Stella al Merito torna a brillare

Mario Giambone

Console Metropolitano di Milano Federazione Maestri del Lavoro 
Abbiamo buoni motivi per assumere un atteggiamento di maggior fiducia ed entusiasmo verso gli obiettivi che i Maestri del Lavoro non hanno mai smesso di perseguire, anche in presenza delle ben note difficoltà, non solo di natura sanitaria! Quanto sta accadendo, nel resto del mondo, non ci consente di considerare superato il disagio derivato dalla terribile pandemia, deve quindi costituire motivo di ulteriore e maggiore slancio per far fronte, con fiducia e consapevolezza, al superamento degli ostacoli che non mancano di presentarsi!

Sostenuti, quindi, da questi buoni propositi e dalla convinzione di saper essere utili, si è dato un gradito e sentito benvenuto ai nuovi colleghi Maestri, designati per il 2022, testimoniando con la dovuta fiducia e cordialità, che la Famiglia Magistrale rappresenta soggetti che nel proprio lavoro si sono distinti per laboriosità, perizia, buona condotta ma, soprattutto, con l’esempio da offrire alle nuove generazioni nell’affrontare le proprie prospettive.

E’ stato infatti possibile svolgere il previsto programma di assegnazione delle Stelle al Merito, in occasione del 1° maggio, data tradizionalmente consacrata alla celebrazione del lavoro e ai valori che esso rappresenta, unitamente agli impegni che essa comporta, in sintonia con l’analoga celebrazione svoltasi al Quirinale in presenza del Presidente Mattarella, che per tale occasione ha conferito personalmente l’onorificenza a una rappresentanza, sorteggiata, delle diverse regioni. 
A Milano la cerimonia si è tenuta presso l’ampia e accogliente Sala Verdi del Conservatorio che ha consentito di accogliere un numeroso (mai come stavolta) pubblico costituito non solo dai premiati ma anche da parenti ed accompagnatori, a testimonianza della sentita attrattiva che tale conferimento comporta. 
La manifestazione è tornata ad avere carattere regionale, sotto l’egida della Prefettura di Milano e con la presenza dei Prefetti provinciali – metropolitani come oggi si definiscono – per dare consistenza rappresentativa in funzione delle singole candidature di provenienza. Al tavolo dei rappresentanti del Comune e della Regione hanno preso parte l’Ispettorato del Lavoro ed il Console regionale dei Maestri, con al centro il Prefetto Renato Saccone, che ha voluto richiamare con particolare trasporto i “valori fondanti” che la decorazione conferita deve trasmettere.

Tali principi sono stati ricordati e sostenuti anche in occasione della concomitante cerimonia al Quirinale, dal Presidente della Federazione Maestri del Lavoro Elio Giovati che, nel ringraziare il Presidente Mattarella, ha così manifestato: “Permettetemi esprimere il mio compiacimento per vedere riconosciuti i valori espressi dalla Famiglia Magistrale che ho l’onore di presiedere, con la certezza che continueremo a contribuire alla crescita sociale e civile del nostro Paese.”
Significativo riportare, in modo essenziale, i saluti espressi dal Capo dello Stato: “Siete i benvenuti. La Repubblica vi è riconoscente”

Si confida che queste brevi note possano trasmettere l'importanza dell'onorificenza e di un evento a cui ALDAI, in quanto parte di Federmanager e di CIDA, da sempre dedica grande attenzione e impegno.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Chiavari e i suoi portici

Un’idea per una gita fuori porta a poche ore da Milano
01 maggio 2022

Come ridurre di 2/3 la dipendenza dal gas russo entro l’anno

Un piano europeo per affrontare la crisi energetica utilizzando fonti e approvvigionamenti alternativi
01 maggio 2022

Webinar Federmanager sulla crisi Energetica

Mercoledì 23 marzo si è tenuto un incontro-dibattito sull'attuale crisi energetica e sulle iniziative per un futuro di sviluppo sostenibile
01 maggio 2022

INPS – separazione spesa assistenza da previdenza

Un itinerario a ostacoli. Federmanager e CIDA portando avanti con convinzione le iniziative con tecnici, politici e associazioni di categoria atte a realizzare una reale separazione della spesa per pensioni da quella per assistenza nel rispetto del principio di trasparenza della gestione delle risorse pubbliche.
01 maggio 2022

Ucraina: CIDA, l’avvio del dialogo sancisca una tregua delle armi

Occorre agire con determinazione e con la convinzione che debba essere rigettata l’idea che la guerra possa essere strumento di risoluzione dei conflitti e delle contrapposizioni fra Stati. La risposta dell’Europa non può che essere univoca, forte e poggiarsi sugli architravi delle democrazie occidentali, sull’autodeterminazione dei popoli, sul rispetto delle sovranità nazionali
01 marzo 2022