Il ciclo dei musical: CATS

Ed eccoci giunti al nostro terzo appuntamento alla scoperta dei musical più famosi

Josef Oskar

Responsabile Musica - Gruppo Cultura
Dopo i celeberrimi My Fair Lady e West Side Story, questa volta ci siamo orientati verso CATS, opera presentata nel West End di Londra nel 1981. Tratto da un capriccio poetico di T.S. Eliot (Old Possum’s Book of Practical Cats ovvero Il libro dei Gatti Tuttofare,1939), premio Nobel del 1951, il musical fu musicato da un allora giovane Andrew Lloyd Webber, che con questa composizione si avviò a diventare uno dei nomi più importanti nella storia di quest’arte su scala mondiale.

La trama prevede una tribù di gatti che devono fare la “Jellicle choice”, la scelta Jellicle, parola inventata da Eliot che in questo modo lancia un proprio vocabolario felino, infarcito di nomi stranissimi che applica ai gatti, noncurante di interrogarsi se gli animaletti siano d’accordo. Poco importa, lo spettatore si fa prendere dalla coinvolgente musica di Lloyd Webber e arriva alla fine dello spettacolo senza avere capito bene che cos’è un gatto Jellicle. Ma questa licenza poetica non è inusuale: forse qualcuno se la prende con Tolkien per i nomi che dà ai suoi personaggi? Si sta al gioco e si passano due ore felici per la gioia dei bambini, dei genitori e, perché no?, dei nonni. Sia Eliot che Webber approfittano del fatto che il gatto, assieme al cane, è l’animale da compagnia preferito dall’uomo e quindi vincono facile. Scherzi a parte, il musical, oltre alla coreografia avvincente, lancia una canzone, Memory, cantata da una insuperabile Elaine Page. La canzone in questione verrà in seguito trasmessa molte migliaia di volte da tutte la stazioni radio del mondo e incanterà le nostre orecchie per molti anni ancora.

Dal 1981 il musical è rimasto in scena a Londra per ben 25 anni con 8.949 rappresentazioni. Nel 1982 ha attraversato l’Atlantico e a Broadway ha divertito il pubblico newyorkese per 7.485 serate. Per non parlare delle compagnie itineranti che hanno girato per tutto il mondo (Milano compresa, al Palatrussardi nel 1995). Nel 2019 è stato anche lanciato un film che però ha avuto delle critiche controverse.
Bene, prima di congedarmi da voi e mettermi a preparare il Power Point di turno, vi confesso che ho un certo timore ad affrontare quest’opera. Il gatto non è un cane, non va portato al guinzaglio, è molto indipendente, imprevedibile e fa spesso quello che vuole. Riuscirò io a domare, questi “Jellicle cats”? La risposta il 19 maggio, vi aspetto numerosi.
SAVE THE DATE

L’incontro Cats si terrà giovedì 19 maggio 2022 alle ore 17.00

Per partecipare è necessaria la registrazione su www.aldai.it


Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Hackerare una password? Facilissimo!

Il primo elemento che dobbiamo tenere sempre ben in mente è che sfortunatamente le password di otto caratteri non sono più sicure come nel passato
01 ottobre 2023

Muri che dividono e muri che uniscono

Tanti sulla superficie terrestre, tanti nella storia dell’umanità, per tenere le persone fuori o per tenere le persone dentro, ma non solo…
01 dicembre 2023

Il concetto di Pace nel tempo, imparando dalla Storia

Pace, qualcosa di più che la fine di una guerra
01 marzo 2023

Perché dicono che la Terra è piatta

Gruppo Cultura – Sezione Scienza
01 settembre 2023

Perequazione 2024 una stangata

Assalto al ceto medio
01 aprile 2024