Più di 100 mila lettori Dirigenti Industria

Mezzo milione di pagine e articoli letti in due anni. Più di 1.000 articoli pubblicati e sempre disponibili per le persone interessate alla crescita professionale, alla tutela dei diritti e ai servizi per una vita più serena.

A cura del comitato di redazione Dirigenti Industria 

La voce della dirigenza

La pubblicazione della rivista digitale Dirigenti Industria è iniziata il 16 dicembre 2016 e dopo due anni desideriamo condividere con i lettori i risultati dell'innovativo laboratorio editoriale. La velocità della comunicazione digitale è sorprendente e sono progressivamente cresciuti i lettori unici, cioè gli utenti che hanno realizzato almeno un accesso alla rivista dall’inizio della pubblicazione e che sono contati una sola volta, anche se hanno letto la rivista decine di volte l’anno.
Nel grafico sono indicati in blu gli utenti unici della sezione dedicata ai manager in attività, che sono più di 100 mila, e in rosso i circa 40 mila lettori senior pensionati. I lettori sono distribuiti su tutto il territorio nazionale: 46% in Lombardia11% nel Lazio5% in Piemonte, Veneto ed Emilia, 19 % nelle altre regioni italiane e il 9% all’estero: Stati Uniti, Francia, Germania, Regno Unito, Svizzera, Spagna, etc. perché sono sempre più numerosi i manager italiani all’estero.

Mezzo milione di pagine e articoli letti

Gli argomenti di maggiore interesse riguardano: il rapporto di lavoro, le pensioni, il welfare sanitario, i temi manageriali, l'industria e le notizie Federmanager, delle associazioni territoriali e d’attualità pubblicate in tempo reale e con frequenza da quotidiano. Ogni accesso alla rivista digitale è durato mediamente 5 minuti per la sezione dedicata ai dirigenti in servizio e mezzo minuto in più per la sezione senior; la lettura degli articoli è durata mediamente 2 minuti per la sezione per i dirigenti in servizio e un minuto in più per la sezione senior. Due terzi degli accessi alla rivista sono da PC e un terzo da Smartphone e Tablet. Oltre metà degli accessi provengono da ricerche Google e questo giustifica la crescita continua. Risultati conseguiti impegnandoci a rispondere alle aspettative dei lettori interessati ad informazioni utili per gli interessi professionali e personali, senza notizie scandalistiche e scoop per aumentare la "tiratura".

La rivista si è progressivamente arricchita di edizioni locali per offrire anche notizie sugli eventi e le iniziative delle associazioni Federmanager nel territorio, per accedere alle quali basta cliccare sulla funzione “Localizza” in alto. Sono oltre 100 le edizioni Dirigenti Industria, considerando le due sezioni per dirigenti in servizio e senior, i quattro diversi profili di lettori (associati, associabili, localizzati e anonimi) e 13 edizioni territoriali.

La rivista digitale è accessibile su PC, Tablet, Smartphone e si differenzia dall’edizione cartacea per la tempestività di pubblicazione delle notizie, ben cinque diverse modalità di ricerca degli articoli, fra le quali la potente funzione di ricerca su testo libero degli articoli, la presenza di link e video, comprendenti seminari su argomenti di interesse manageriale e convegni, che rendono la consultazione rapida, efficace e utile per essere costantemente aggiornati.

Aiutaci a diffondere la voce della dirigenza

La cultura manageriale rappresenta un patrimonio per la società e il futuro del Paese. Anche tu puoi contribuire:
  1. Registrati alla rivista Dirigenti Industria digitale utilizzando la mail ricevuta dall’Associazione all’inizio del mese.
  2. Fai conoscere la rivista Dirigenti Industria ai tuoi colleghi e conoscenti. Invia loro una mail invitandoli a visitare gratuitamente www.dirigentindustria.it  oppure www.dirigentisenior.it 
  3. Passa parola. Copia l’indirizzo internet dell’articolo d’interesse e incollalo nella mail per inviarlo ai colleghi e conoscenti che potrebbero apprezzarne il contenuto e la rivista Dirigenti Industria. In fondo ad ogni articolo sono anche disponibili le icone per condividere l’articolo su LinkedIn e Twitter
Condividiamo, perché l’unione fa la forza, anche dei manager.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Le iniziative contro i provvedimenti del Governo sulle pensioni

È sicuramente utile ed opportuno che CIDA e Federmanager abbiano deciso di sostenere i ricorsi “pilota” contro i provvedimenti del Governo, ma i ricorsi giudiziari, per quanto possibile, dovrebbero essere accompagnati da una costante azione di comunicazione e opposizione alle discriminazioni. Relazione in occasione della riunione Federmanager 11 maggio 2019.
01 giugno 2019

Le mani nelle tasche dei pensionati

Lo slogan era: “non metteremo mai le mani nelle tasche degli italiani”. Retorica fatta di fake news, tagli illegittimi, discriminazione, incertezza dei diritti. Francamente, è un po’ troppo. La CIDA, con Federmanager, Manageritalia e FP-CIDA, ha intrapreso iniziative di tutela giudiziaria dei pensionati penalizzati. Confidiamo nei migliori risultati, per tutti.
01 giugno 2019

Pensioni: oltre i tagli e il conguaglio

Non si possono combattere disuguaglianze e ingiustizie sociali adottando sistemi d’ingiustizia fiscale.
01 maggio 2019

I tagli alle pensioni, ovvero punire la vecchiaia

Un Paese che taglia le pensioni, non ne garantisce il potere d'acquisto nel tempo e non investe in politiche attive di sviluppo s’incammina verso la regressione economica e la permanente conflittualità sociale
01 febbraio 2019

Europa 2050: Suicidio Demografico

Che silenzio assordante di fronte al suicidio demografico dell'Europa previsto per il 2050! Le previsioni demografiche delle grandi regioni del mondo per quella data sono conosciute e vengono riaggiornate ogni due anni dalle Nazioni Unite e regolarmente da Eurostat per gli Stati membri dell'UE, ma bisogna essere uno specialista di database per servirsene. Infatti nessuno ne parla, soprattutto a Bruxelles, dove si preferisce produrre rapporti sulle rivoluzioni tecnologiche, lo sviluppo sostenibile e la transizione energetica. Nel seguito spieghiamo come la crescita economica e la produttività non sono messe in relazione con gli indicatori chiave relativi alla popolazione.
01 maggio 2018