Salvaguardare il diritto alle pensioni

10 mila pensionati ALDAI esortano Federmanager a salvaguardare la certezza del diritto alle pensioni.

 

Mario Giambone   

Presidente Comitato Pensionati e Consigliere ALDAI
Questa consulta è quanto mai opportuna, per dare voce alle istanze rappresentate negli ultimi mesi, con l’intento di  "non abbassare la guardia” in prospettiva di provvedimenti che non mancheranno di essere ripresentati per promuovere reiterate modificazioni in materia previdenziale. La situazione evidenzia una perdurante crisi che attanaglia il nostro Paese e non siamo insensibili a sostenere interventi e investimenti nei settori produttivi da parte dello Stato, per sviluppare quel circuito virtuoso che faccia finalmente decollare l’economia e crei quei posti di lavoro che possano aumentare l’occupazione. Ai pensionati è stato chiesto un continuo sacrificio che si è tramutato nel tempo in una cospicua riduzione del valore reale, attraverso continui salassi dovuti ai “cosiddetti” prelievi di solidarietà e alle perduranti mancate perequazioni, che hanno ridotto il potere d’acquisto delle pensioni! Il comitato pensionati ALDAI esorta Federmanager a farsi parte attiva affinché venga riconosciuta la reale salvaguardia del diritto alle pensioni e venga difesa l’azione di “integrazione sanitaria” svolta dagli istituti FASI e ASSIDAI. Si deve, infine, lottare con il Governo per eliminare il macigno della corruzione ed evasione fiscale! Se non si trova la forza di riportare in Italia una vera giustizia fiscale e la garanzia del diritto, a rimetterci sarà sempre la nostra categoria.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Novità FASI

Tutti insieme siamo chiamati a partecipare alla sostenibilità del Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa assicurando l'equilibrio fra i contributi e i costi crescenti delle prestazioni sanitarie.
01 febbraio 2019

I tagli alle pensioni, ovvero punire la vecchiaia

Un Paese che taglia le pensioni, non ne garantisce il potere d'acquisto nel tempo e non investe in politiche attive di sviluppo s’incammina verso la regressione economica e la permanente conflittualità sociale
01 febbraio 2019

FASI Siamo Noi

Il Fondo, da sempre ispirato ai principi di mutualità e solidarietà intergenerazionale, modificherà le norme di iscrizione premiando la fedeltà degli iscritti e ricompensando il loro senso di appartenenza.
01 febbraio 2019

Manovra: CIDA, inaccettabile un futuro fra recessione e stagnazione

La Confederazione Italiana Dirigenti ed Alte professionalià prosegue l'impegno per il riconoscimento del merito e la certezza del diritto. Un Collegio di difesa per i ricorsi alla Corte Costituzionale su taglio pensioni medio-alte e nuovo meccanismo di perequazione automatica.
01 febbraio 2019

Europa 2050: Suicidio Demografico

Che silenzio assordante di fronte al suicidio demografico dell'Europa previsto per il 2050! Le previsioni demografiche delle grandi regioni del mondo per quella data sono conosciute e vengono riaggiornate ogni due anni dalle Nazioni Unite e regolarmente da Eurostat per gli Stati membri dell'UE, ma bisogna essere uno specialista di database per servirsene. Infatti nessuno ne parla, soprattutto a Bruxelles, dove si preferisce produrre rapporti sulle rivoluzioni tecnologiche, lo sviluppo sostenibile e la transizione energetica. Nel seguito spieghiamo come la crescita economica e la produttività non sono messe in relazione con gli indicatori chiave relativi alla popolazione.
01 maggio 2018