Perequazione delle pensioni - Comunicato della Corte Costituzionale

Roma 1° dicembre - L'ufficio stampa della Corte Costituzionale ha reso noto il comunicato disponibile cliccando il "nome.pdf" indicato di seguito.

La sentenza ha ribadito che la rivalutazione automatica è uno «strumento tecnico» necessario per salvaguardare le pensioni dall’erosione del loro potere d’acquisto a causa dell’inflazione, e per assicurare nel tempo il rispetto dei principi di adeguatezza e proporzionalità dei trattamenti di quiescenza.

Le valutazioni indicate nel comunicato pongono particolare attenzione alla forma delle leggi piuttosto che alla sostanza.

Il diverso giudizio rispetto alla precedente sentenza n. 70 del 2015 è indicato in piena continuità, nonostante gli effetti opposti che ne deriveranno.

Comunicato ufficio stampa della corte costituzionale sulla sentenza relativa al blocco della perequazione delle pensioni

comunicato-ufficio-stampa-della-corte-costituzionale-sulla-sentenza-relativa-al-blocco-della-perequazione-delle-pensioni.pdf

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in formato pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013

I più visti

Ricorso a tutela dei diritti dei pensionati

Federmanager facilita le procedure di ricorso individuale alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) per sostenere il principio della certezza del diritto.
01 aprile 2018

I contenuti di alcuni articoli sono riservati agli associati e ai lettori registrati, ed è possibile leggerli seguendo le istruzioni indicate di seguito.

La spesa pensionistica, questa sconosciuta

La spesa pensionistica nel 2016 è ammontata a poco più di 200 Miliardi di €, che scendono a 150 al netto delle imposte, a fronte di entrate contributive di oltre 180 Miliardi. Numeri che smentiscono quindi ogni ipotesi di “allarme pensioni'.
01 aprile 2018

L’ossessione del ricalcolo delle pensioni

Lo hanno spiegato gli stessi vertici dell'INPS nell'audizione del 15 marzo 2016 presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati: "Le pensioni attribuite con il sistema retributivo non si possono ricalcolare".

 
01 luglio 2017